lunedì 21 febbraio 2011

Nido croccante all'Himalaya mantecato al Burro Salato con cuore di gran Kinara

La scorsa settimana ho ricevuto dalle Fattorie Fiandino il"materiale" per partecipare al progetto che coinvolge ben 70 blogger...tra cui io, nella sperimentazione  e presentazione del meraviglioso Burro Salato 1889.
Dico meraviglioso perche',credetemi, ho avuto ben modo di sperimentarlo in questi giorni...


Mi sono messa all'opera e dopo tanto cucinare e provare e riprovare, finalmente ho deciso quale dei piatti-uno dolce ed uno salato-avrei proposto.
La mia scelta e'caduta su due preparazioni semplici ed alla portata di tutti, oggi vi presento la mia proposta salata.

Nido croccante all'Himalaya mantecato al Burro Salato con cuore di gran Kinara




250 g riso qualita'S.Andrea della Riso Margara
200 g Gran Kinara grattuggiato
sale rosa dell'Himalaya
3 pomodori secchi
una manciata di olive verdi
carciofini grigliati o sott'olio
10 capperi
olio evo
sale e pepe q.b.
1 pomodorino
250 g Burro Salato




-Primo passo,la cottura del riso.

-Essendo di tipologia S.Andrea,adatto quindi per risotti, il tempo di cottura si aggira sui 15-17 minuti.
-Per questa preparazione adotto la cottura "alla cinese"ovvero pesiamo il riso e versiamolo in un bicchiere,quindi nella casseruola in cui abbiamo versato un filo d'olio evo.
-Aggiungiamo lo stesso quantitativo d'acqua ( 1 bicchiere di riso-1 bicchiere di acqua).
-Copriamo e lasciamo cuocere a fuoco medio,senza mai mescolare ,per 18-20 minuti.
-Intanto prepariamo un pesto di pomodorini secchi mettendoli nel mixer con i capperi,le olive snocciolate ed un filo d'olio evo.
-Frulliamo fino ad ottenere una pate'.
-Decorso il tempo indicato mantechiamo il riso conil nostro ingrediente segreto,il Burro Salato 1889
-Aggiungiamo il gran Kinara grattugiato,regoliamo di sale e pepe.
-Prepariamo il piatto da portata,versiamo nel coppapasta il  riso pressandolo bene, con il pate'decoriamo il piatto disegnando delle spirali.
-Sfiliamo il coppapasta, spolveriamo il"nido"con del sale rosa dell'Himalaya, terminiamo la decorazione del piatto con un pomodorino pachino e dei carciofini.

Possiamo sostituire il pesto fatto da noi con uno gia'pronto,come quello che ci propone Cascina San Cassiano

In abbinamento a questo piatto propongo un vino bianco,siciliano,un Catarrato e Incrocio Manzoni


Mirtill@



20 commenti:

  1. Bellissima ricetta, e grazie per avermi fatto conoscere il kinara (mai sentito prima) mi piacciono tutti i formaggi, sono vegetariana ma i formaggi sono la mia sola eccezione (mi sa che li mangerei anche se avessero il caglio umano), ma se posso cerco quelli con il caglio vegetale, ed i caglio di cardi mi interessa particolarmente perche' qui in Nuova Zelanda non e' molto conosciuto.
    Allora, sto Gran Kinara, dimmi un po' com'e'!!! Buono??? Buonissimo???

    ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  2. complimenti ottima presentazione ...
    Un saluto dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  3. Particolarissima la tua ricetta....grazie e buon inizio settimana, Flavia

    RispondiElimina
  4. Neanche io conoscevo il kinara!
    Complimenti per la ricetta :)

    RispondiElimina
  5. O mamma mia ottimo!!! baciotti :-)

    RispondiElimina
  6. una ricetta davvero ottima, devo decidermi a provare il burro salato, sono tantissimi i piatti che vedo per i blog e tutti buonissimi

    RispondiElimina
  7. Mirtilla che bontà!!! solo un'informazione hai messo 250 gr di burro???? mi sembra un pò tanto :-) baci

    RispondiElimina
  8. Anche se non conosco il kinara, mi fido di te e trovo questa ricetta, particolare e stuzzicante!! Un bacione.

    RispondiElimina
  9. che ricetta originale!!!
    bellissima presentazione e ingredienti davvero originali ;)

    RispondiElimina
  10. bellissimo e immagino quel sapore deciso e delicato allo stesso tempo. complimenti

    RispondiElimina
  11. Bella ricetta e bella presentazione, non conosciamo però il gran kinara e non immaginiamo nemmeno che sapore abbia!
    Baci!

    RispondiElimina
  12. che bella presentazione cara...complimenti..baci e buon lunedi

    RispondiElimina
  13. interessante il gran Kinara....non lo conoscevo ma sembra buono!!! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  14. solo il titolo è un programma!!!:)

    RispondiElimina
  15. Buono buono, sei una vera artista! Brava!

    RispondiElimina
  16. Complimenti un'ottima preparazione!!!
    Buonanotte

    RispondiElimina
  17. alessandra:se sei un'amante dei formaggi allora fa proprio per te!!!ha un ottimo sapore, ma se vuoi saperne
    di piu'visita il sito delle fattorie fiandino,sono presentin tantissime info in merito alla lavorazione dei
    formaggi e agli allevamenti.

    i viaggi del goloso:grazie mille

    elifla:grazie tesoro

    fabiola:si,molto smeplice

    cristina:grazie mille

    claudia:grassssie

    valerioscialla:e'stato una gran scoperta anche per me!!

    ely:eh si,perche'questo burro ha una gran particolarita'un gusto ed una consistenza durante la mantecatura pannosa!!
    la ricetta e'molto semplice, si basa tutta sul gusto del burro

    manuela:grazie mille per la fiducia tesoro :)

    erica:grazie,gentilissima!!!

    eleonora:si,ed il sale rosa da quella croccantezza in piu'...

    imbini pasticcini:grazie :)

    alda e mariella:un bacione a voi :)

    scarlett:grazie tesoro

    gianni:e'ottimo!!

    angelica:eh si,anche solo il pensarlo!!!

    elena:macche'artista..mangiona direi :)

    laura:grazie mille

    RispondiElimina
  18. tesoro una ricetta da vera chef wow mi piace tantissimo e avendo il gran kinara nn posso nn provarla!!!bacioni imma

    p.s. grazie per il commento e quoto in pieno tutto quello che hai scritto....qui di compensi economici nemmeno l'ombra:D!!!

    RispondiElimina

Utilizzando questo sito si accettano e si autorizzano i cookies necessari +Info OK