Pagine

martedì 19 maggio 2015

Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta

 Maggio,mese di primavera ed escursioni,fattori climatici stravaganti ed anomali a parte.
Queste sono le caratteristiche principali di questo mese,a me caro visto che tra pochi giorni sara'il mio compleanno.
Fiore di Maggio,famosa canzone di Concato,che a riascoltarla adesso sembra cosi distante ed allo stesso tempo contemporanea....

Questo mese ci ritroviamo con il consueto appuntamento con la rubrica "Cucina e Territorio di casa nostra".
Tema del mese sono i Dolci da pic nic e devo ammettere che difficoltà nel trovarle di tipici siciliani ne ho avuta.
I siciliani sono più tipi da salato,per il dolce sono molto selettivi e sempre affezionatissimi ai dolci con ricotta,portare ad un pic nic la Cassata o il Cannolo non è sempre facilissimo,specie se pensiamo al pic nic classico,senza molte comodità.
Ho quindi optato per un classico,bello da vedere,semplice da trasportare e realizzabile in anticipo:condizioni perfette quando si affronta l'organizzazione di un pic nic.

  Dolci pesche siciliane ripiene di ricotta


Ingredienti per circa 12 pesche:
500 g di farina 00
180 g di zucchero semolato
1 bustina lievito per dolci
3 uova
strutto
200 g di ricotta
120 g zucchero a velo
Alchermes
cannella

Procedimento:
-In una terrina le uova con lo zucchero semolato,uniamo la farina,il lievito e 60 g di strutto circa.
-Ricaviamo dall'impasto delle palline,sistemiamole su una teglia ricoperta di carta forno.
-Inforniamo a 180°per 20 minuti circa.
-Intanto setacciamo la ricotta,lavoriamola con lo zucchero a velo e la cannella.
-Passiamo le palline fredde nell'Alchermes,farciamole con la crema alla ricotta e chiudiamole unendone due alla volta.
-Passiamo le pesche nello zucchero semolato e lasciamo riposare in frigo per almeno 1 ora.


Le golosità non finiscono qui,ecco la lista di tutte le ricette e blogger partecipanti a questo appuntamento con la nostra rubrica,che mira a far conoscere e rivalutare i prodotti e le tradizioni del territorio:
Cucina della Lombardia: Cucina Lodigiana "La Bertuldina"

Cucina del Friuli Venezia Giulia: Buzolai di blade 

Cucina del Piemonte: Canestrelli di Ovada

Cucina della Toscana : Schiacciata Fiorentina 

Cucina del Lazio:  bocconotti di ricotta

Cucina della Campania :crostata di marmellata

Cucina della Basilicata:

Cucina della Puglia: Taralli con lo zucchero

Cucina della Calabria: Cuddureddi calabresi con pasta madre

Mirtill@


mercoledì 13 maggio 2015

Torta all'Ananas Rovesciata dei miei piccoli chef

Festa della Mamma 2015, i cuccioli crescono cosi come crescono le loro dimostrazioni d'affetto,ogni momento è quello giusto per spiazzarti e farti capire,dai piccoli gesti quotidiani,i sorrisi ed i bacini,quanto sia fortunata.
I miei bambini per me sono proprio come questi girasoli che mi hanno regalato: solari,aperti alla vita,colorati e ricchi d'amore.


Coadiuvati da BigDaddy hanno realizzato una Torta all'Ananas buonissima,ogni boccone morbido aveva il gusto pieno dell'Amore.

Torta all'Ananas Rovesciata


La ricetta seguita è stata presa da una fugace ricerca su web,per gli ingredienti e dosi ho ricostruito secondo quanto indicato dai piccoli chef.
Ingredienti:
2 uova
100 g di burro
150 g di zucchero
200  di farina 00
1 bustina lievito per dolci
100 ml di latte
1 barattolo di ananas sciroppato di circa 240 g
un paio di cucchiai di miele di Acacia Rigoni d'Asiago

Procedimento:
-In una terrina lavorato lo zucchero con il burro e le uova,unite la farina setacciata,lievito sciolto nel latte ed il succo di ananas contenuto nel barattolo.
-Imburrate una tortiera,sistemate sul fondo le fette di ananas e qualche cucchiaio di miele,i piccoli che hanno utilizzato mielbio di Acacia della Rigoni d'Asiago
-Ricoprite con l'impasto ed infornate a 180°per circa 30 minuti in forno preriscaldato.
-Appena cotta,girate subito la torta,e decoratela con tanto tanto amore.

Mirtill@

giovedì 7 maggio 2015

Frittelle alla birra di Zucchina Serpente

Qui a Palermo esiste una zucchina particolare, verde chiara e dalle grandi dimensioni,e questa caratteristica le da infatti il nome di zucchina serpente.
Buonissima preparata secondo ricette tipiche,in zuppa o in umido con le patate.
Stavolta ve la propongo in versione più golosa,anche appetitosa dire..

Frittelle alla birra di Zucchina Serpente


Ingredienti:
1/2 zucchina serpente,solitamente la parte più sottile
100 g di farina 00
100 ml di birra
sale e pepe q.b
1 cubetto di Magie d'aromi della Knorr
olio di semi

Procedimento:
-Laviamo la zucchina,eliminiamo la buccia esterna e tagliamola a rondelle.
-Prepariamo la classica pastella con farina,sale e pepe,birra ed aggiungiamo un cubetto sbriciolato di Magia d'Aromi della Knorr,ideale per sostituire aglio,cipolla o prezzemolo tritati che possono dare tanto sapore quanto fastidio nel gustare una pastella che può diventare grumosa,specie per i bambini.
-Immergiamo le zucchine nella pastella e friggiamole in abbondante e caldo olio di semi.

Un piacevole contorno o appetizer adatto a grandi e piccini.
Vassoio rosa Poloplast

Mirtill@

lunedì 4 maggio 2015

Crostata con frolla al cacao,crema mou e cioccolato extra dark

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti.
Primo lunedi di maggio,finalmente il sole splende nel cielo,il clima è bello caldo e giacche,golfini e giubbotti per ora sono piacevolmente riposti.
Speriamo duri,quest'inverno non è stato poi cosi lungo qui a Palermo,solo estremamente piovoso e con forti raffiche di vento.

Oggi inizio con il sorriso sulle labbra,labbra sporche di cioccolato.

Crostata con frolla al cacao,crema mou e cioccolato extra dark


Golosa lo è,peccaminosa anche,ha quindi tutti i requisiti per aprire a questa nuova settimana di ricette il blog .

Ingredienti (tortiera di 22 cm)
180 g di Farina 00
40 g di Cacao Amaro
30 g di Burro
150 g di Zucchero Semolato
1 uovo
latte q.b
1 vasetto di latte condensato,circa 230g.
200 g di cioccolato fondente
fragole,granella di pistacchio,zucchero a velo q.b.


Procedimento:
-Come primo passo prepariamo il mou,portando a bollore un pentolino pieno d'acqua in cui abbiamo messo il vasetto di latte,chiuso;deve cuocere per circa 40 minuti.
-Prepariamo la classica frolla,unendo alla farina il cacao ed il burro.
-Aggiungiamo l'uovo battuto e lo zucchero.
-Se l'impasto risulta poco lavorabile possiamo bagnare con latte q.b.
-Avvolgiamo il panetto di frolla al cacao in pellicola da cucina  e lasciamo riposare 30 minuti in frigo.
-Decorsa la mezzora stendiamo la pasta frolla in un disco,poniamola sul fondo della teglia leggermente imburrato ed infarinato.
-Bucherelliamo il fondo della frolla con i denti di una forchetta ed inforniamo a 180° in forno preriscaldato per 10 minuti.
-Appena la frolla è cotta versiamo all'interno il latte che ormai ben cotto è diventato crema mou, dritta geniale della blogger ArabaFelice.
-Lasciamo rapprendere la crema mou lasciando per 10 minuti la crostata in frigo.
-Passiamo a fondere il cioccolato a bagnomaria o al microonde,versiamolo nella crostata e lasciamo ancora una volta riposare.


Possiamo quindi decorare a piacere con fragile,noci,pistacchio,granelle varie.

Se preferite un composto meno croccante potete bollire panna per dolci ed unirla al cioccolato,ottenendo cosi una crema molto più morbida.

Mirtill@

lunedì 27 aprile 2015

Spontex,l'aiuto intelligente in casa

 Il Lunedi e' il mio giorno preferito,in assoluto.
Rappresenta un pò l'inizio di una nuova settimana,nuovi eventi e nuovi impegni.
E' anche il giorno in cui marito e figli riprendono la routine, la casa si svuota (yeahhh) e mi rilassa mettere ordine e far brillare casa,farle prendere un sospiro di sollievo dopo un week end impegnativo.
Perchè i bambini mettono a dura prova qualsiasi parvenza d'ordine in casa...ed i mariti anche,almeno il mio!
Stamani ho provato un nuovo prodotto,il Full Action Sistem della Spontex, un nuovo lavapavimenti dotato di fiocchi e frange e panno piatto,perfetto per pulire sotto i divani e tavolini vari senza improvvisare semi traslochi.


Nella confezione troverete il secchio con perno centrale che viene utilizzato per la strizzatura a rotazione del panno, il manico da montare ed il panno appunto,con frange.



Full Action System entra in azione con i suoi incredibili 6 superpoteri:

Il risciacquo attivo che permette di sciacquare a fondo il fiocco durante la fase di immersione nel secchio e strizzarlo poi senza schizzi d’acqua nella fase di emersione. In pratica, una volta immerso nel secchio, lo speciale panno-fiocco circolare si aggancia automaticamente a un perno, che permette di attivare un movimento rotatorio. La forza centrifuga, esattamente come nelle lavatrici, elimina l’acqua in eccesso, senza fare gocce né bagnarsi le mani. E la rivoluzione sta nell’assenza del cestello.

Il fiocco rotondo 2 in 1 100% in microfibre è assolutamente unico, con frange laterali lunghe e il panno piatto centrale, che raddoppiano la sua efficacia, arrivando anche allo sporco più profondo e adattandosi a qualsiasi tipo di pavimento, anche ai più delicati come parquet, marmo o cotto.

Unico grazie all’assenza del cestello. Le frange non si impigliano e il secchio è incredibilmente facile da pulire. Il solo perno all’interno del secchio è in grado di sostituire il cestello.

Compatto salvaspazio, si ripone facilmente e ovunque anche negli ambienti più piccoli.
Full Action System è il più compatto della    sua categoria.

Il meccanismo di strizzatura sul manico permette di strizzare il panno utilizzando solo due dita, anche quando è nella fase di immersione, senza sforzi.

Pratico e intelligente nella fase di svuotamento dell’acqua,grazie all’apertura sul bordo del secchio, niente più schizzi e dispersione d’acqua dappertutto.

Mirtill@

domenica 19 aprile 2015

Verdure di stagione: Detox con la Cardella e le sue mille proprietà

Appuntamento mensile con "Cucina e territorio di casa nostra" vede questo mese come protagonista le erbette di stagione.
Io ho voluto riproporvi una ricetta da me realizzata e che ha riscosso parecchio successo,in tavola e sul blog.


Oggi parliamo proprio di una di queste piante, la Cardella,che nel territorio siciliano ho appreso essere molto presente.

Questa pianta è nota anche come Tarasacco Dente di Leone, ha moltissime proprietà: contiene più ferro degli spinaci e più beta-carotene delle carote stesse,è ricca di potassio,fosforo e zinco,è molto diuretica- motivo per cui spesso viene chiamata"Piscialetto".


Cardella ripassata con aglio,olio e peperoncino


Ingredienti:
4 fasci circa di Cardella, circa 2 kg
Aglio
Olio Evo
Peperoncino
Sale e pepe q.b


Procedimento:
-Puliamo la Cardella,eliminando le foglie rovinate.
-Laviamo abbondantemente e puliamo con cura le foglie.
-Sbollentiamo la verdura per circa 10 minuti in acqua leggermente salata.
-Una volta cotta,lasciamo scolare bene la verdura,strizziamola con le mani per eliminare l'acqua in eccesso.
-In una padella rosoliamo uno spicchio di aglio tritato con 3 cucchiai di olio,uniamo un peperoncino tritato.
-Versiamo la cardella,regoliamo di sale e pepe e lasciamo insaporire per qualche minuto.
Se ne amate il sapore,potete unire anche un'acciuga a filetti.


Ed ecco le ricette delle mie compagne d viaggio:
Cucina della Lombardia: Asparagi al Taleggio
Cucina del Friuli Venezia Giulia: Fritaia de sparisi - Frittata di aspargi
Cucina del Piemonte: Piselli in agrodolce
Cucina della Toscana : Spinaci con gli occhi
Cucina del Lazio: Carciofo alla giuda
Cucina della Campania:
Cucina della Basilicata: Ciaudedda
Cucina della Calabria: Carciofi ripieni alla calabrese

Mirtill@