martedì 7 gennaio 2014

Made in Sud:la Zuppa di Soffritto napoletana

Quello che vi propongo oggi e'un piatto tipico della tradizione Campana,non e'molto turistico o conosciuto,ma credetemi,in ogni famiglia a Napoli non manca ma,nel periodo invernale,quando c'e' freddo freddo,la Zuppa di Soffritto.
Questa zuppa si trova facilmente nei contenitori preconfezionata dai  macellai,da un pò di tempo è reperibile anche nei banchi frigo, settore carne ovviamente, dell'Auchan a Napoli.
Un pò insolito visto che si tratta di una zuppa povera, creata con le interiora degli animali macellati,e'composta infatti da cuore,trachea,milza e polmone.
Io non amo le interiora, ma e'una vera delizia credetemi.
Inoltre la particolare consistenza piccante che si da alla zuppa distoglie il pensiero da quello che state masticando,credetemi!!

Ho premesso che potete reperirla pronta, ma se voleste farla in casa, ecco la ricetta:
Zuppa di Soffritto



Ingredienti:
2 kg frattaglie miste di maiale,affidatevi al macellaio di fiducia
Alloro
strutto
1 barattolo grande di concentrato di pomodoro (circa 250 g)
2 barattoli di estratto di peperoncini piccanti (800 g circa)
1 barattolo di estratto di peperoncini dolci (250 g circa)
questi due ingredienti a Napoli sono molto semplici da reperire,parliamo di un piatto tipico e povero della tradizione partenopea
olio evo
sale e pepe



Procedimento:
La preparazione e'lunga,il mio consiglio e'di preparare sempre dosi abbondanti di zuppa,da suddividere in contenitori e congelare.
-Solitamente io metto a bagno le frattaglie,precedentemente lavate,in una grossa terrina piena di acqua fredda, e lascio a riposo per 3-4 orette.
-Decorso questo tempo si lavano le frattaglie e si  sbollentano per 30 minuti circa, non abbondate troppo con la cottura altrimenti vi ritrovate una "pappetta".
-Tagliamo a pezzetti le frattaglie, quindi mettiamole in una pentola con 4 cucchiai di olio e due cucchiai da cucina di strutto.
-Facciamole rosolare,aggiungiamo le fette di alloro intere che daranno un profumo spettacolare.
-Aggiungiamo le salse e regoliamo di sale e pepe.
-La zuppa deve cuocere per circa 1 ora, se dovesse essere troppo liquida alzate la potenza dei fornelli .
Questa zuppa non deve essere molto liquida, come vedete dalle foto il sugo ha una consistenza quasi cremosa.

Ovviamente va servita con tanto pane, di solito si usa quello avanzato qualche giorno prima.
Se non siete molto amanti come me delle frattaglie, basta usare questa zuppa per condire un bel piatto di spaghetti fumanti,potete gustarvi il sugo meravigliosamente,e "dosare"la quantità di carne desiderata.

Caspita che profumino stamattina a casa mia!!!

Mirtill@

8 commenti:

  1. Io amo le interiora invece.. e mipiacerebbe da impazzire!!!! E' davvero una ricetta particolare.. non l'avevo mai sentita.. smackkk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora devi provarla,ne vale la pena credimi :)

      Elimina
  2. Ma che zuppa particolare...sembra invitante!
    Ti abbraccio
    Alla prossima

    RispondiElimina
  3. mi piacerebbe proprio provarlo...ha un aspetto che par dire: assaggiamiiiii

    RispondiElimina
  4. mai mangiato eppure ho una cognata campana, mi sa che dovrò correre ai ripari!
    Grazie Mirtilla
    :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora devi chiederglielo,di sicuro lo conosce :)

      Elimina