venerdì 6 aprile 2012

La Pastiera napoletana

A Napoli abbiamo la fortuna di avere un dolce per ogni occasione...ebbene,Pasqua e'la Pastiera.
Chi segue alla lettera le tradizioni aspetta un anno per gustare questo dolce,anche se nelle grandi pasticcerie napoletane le mini pastiere si trovano ormai tutto l'anno.

Voci del popolo narrano che la Pastiera e'stata in grado di far sorridere la severissima regina Maria Teresa D'Austria,moglie di Ferdinando II°di Borbone.
Tanto da far esclamare al marito,noto golosone,"Per far sorridere mia moglie ci voleva la Pastiera,ora dovro'aspettare la prossima Pasqua per vederla sorridere di nuovo"



La leggenda invece narra della sirena Partenope, innamorata del golfo di Napoli,scelse come dimora il golfo tra Posillipo ed il Vesuvio;il popolo,ammirato,le dono'quello che aveva di piu'prezioso:grano,uova,latte...insomma tutti gli ingredienti utili per fare la Pastiera.
La sirena Partenope lego'tutti gli ingredienti e regalo'ai napoletani la pastiera.
Per la pastiera ci sono 2 scuole di pensiero:quelle che prediligono la versione classica e quelle che prediligono l'aggiunta di crema pasticcera....devo ammettere entrambe le versioni sono molto gustose!!!
C'e' ne una terza che suggerisco,ed e'l'aggiungere crema al limoncello,il profumo e sapore dato alla Pastiera sono favolosi!!!


                                                Pastiera Napoletana



ingredienti per la pasta frolla:
500 g farina 00
200 g burro
200 g zucchero
3 uova
-Prepariamo la nostra pasta frolla,quindi passiamo al ripieno.

ripieno:
200 g grano precotto 
4 dl latte
400 g ricotta fresca
300 g zucchero
150 g canditi-scorza d'arancia
zucchero a velo
5 uova
1 fialetta acqua millefiori
1 fialetta fiori d'arancio
1 bustina vanillina
2 limoni


-Cuociamo il grano con il latte,vanillina,scorza del limone ed un cucchiaio di zucchero.
-Cuociamo il grano una 30 di minuti.
-Lavoriamo la ricotta ben passata al setaccio con il restante zucchero,aggiungiamo i tuorli ,3 albumi montati a neve con un pizzico di sale.
-Uniamo alla ricotta anche la scorza grattuggiata di 1 limone,le fialette di aromi ed il cedro a pezzetti piccoli.
-Aggiungiamo il grano,che si e'intanto raffreddato.
-Stendiamo la pasta frolla,sistemiamola in una teglia tonda leggermente imburrata ed infarinata.
-Farciamola con il ripieno di ricotta e grano.
-Decoriamo con strisce di pasta frolla.
-Inforniamo a 180°per 2 ore.

Una volta cotta,sfornata e ben fredda, spolveriamola con abbondante zucchero a velo.

Mirtill@

11 commenti:

  1. Vedo che siamo tutte di pastiere... grande dolce, io l'adoro!
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  2. Buonissima,la mia è in forno!
    Ti faccio gli auguri per una Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Io lo preparata proprio ieri..buonissima la pastiera.


    Buona Pasqua.

    RispondiElimina
  4. Grazie per il racconto, e complimenti per la pastiera! Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  5. fantastica la pastiera..noi in puglia si usa preparare la torta alla ricotta il giorno di Pasqua,ma io vario anche con la pastiera!!Auguri di Buona Pasqua! ti seguo con piacere...

    RispondiElimina
  6. Tutto molto interessante, bel post, complimenti!
    Buona Pasqua Dana et Dana

    RispondiElimina
  7. ciao cara auguri di buona pasqua.

    RispondiElimina
  8. Bella qusta leggenda e deliziosa la tua pastiera! Tanti Auguri di Serena Pasqua a te e famiglia

    RispondiElimina
  9. Ma quanto ci piace la pastiera! Peccato che qui non sia di tradizione perchè è uno dei dolci che più amiamo!
    Bacioni e buona pasqua.

    RispondiElimina
  10. Tantissimi auguri di Buona Pasqua a te e famiglia!

    RispondiElimina
  11. Ieri un ospite ne ha portata una splendida.. Quando è andato via lo abbiamo pregato di portarsi via quella rimasta per non farci troppi danni.. Era buooonissima...:-)

    RispondiElimina

Utilizzando questo sito si accettano e si autorizzano i cookies necessari +Info OK