lunedì 28 marzo 2011

Pasta c'anciova e muddica atturrata, made in Sicily

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti!!!
Uno splendido week end di sole e'appena trascorso,ieri notte abbiamo spostato di un'ora avanti le lancette dell'orologio...occhio che tra poco arriva l'estate!!!

Oggi vi propongo un piatto tipicamente palermitano,che ho imparato a cucinare proprio bene ,per la gioia di mio marito!!
E'inoltre veloce da preparare,richiede pochi ingredienti ed e'davvero gustoso!

Pasta c'anciova


Questo piatto,un po'come la caponata di melanzane, racchiude il sapore e l'amore che questa terra ha per i sapori agrodolci!!!
Gli ingredienti utilizzati sono pochi,essenziali quasi, proprio perche'questo era un piatto del "popolino".
Il formato di pasta per questo piatto e'la "margherita",io ho pero'rivisitato la ricetta riadattandola ad un formato di pasta differente.


ingredienti per 2 persone
200 g pasta, ho utilizzato i Rigatoni della Garofalo
2 acciughe sotto sale
uva passa e pinoli
100 g doppio concentrato di pomodoro Mutti
olio evo
aglio
pangrattato


Preparazione:
-Possiamo preparare il condimento mentre aspettiamo che l'acqua per la pasta prenda bollore,e quindi durante la cottura della pasta.
-In una pentola facciamo dorare uno spicchio d'aglio pestato con 2 cucchiai di olio evo,appena diventa ben dorato eliminiamo l'aglio ed aggiungiamo i filetti di acciuga,l'anciova appunto.
-Lasciamo sciogliere l'acciuga,aggiungiamo quindi l'estratto di pomodoro.
-Uniamo anche un po'di acqua di cottura della pasta,per sciogliere meglio il pomodoro.
-Aggiungiamo uva passa e pinoli,regoliamo di sale e pepe.
Utilizzando delle acciughe sotto sale sconsiglio di aggiungere ulteriormente del sale!!!
-In una padella prepariamo il pangrattato:versiamo un cucchiaio di olio,il pangrattato, sale e pepe.
-Lasciamo che la mollica si colori, e diventi cosi"muddica atturrata".
-Appena la pasta e'pronta coliamola,condiamola con il sugo e cospargiamola con la mollica atturrata.



Io ho arricchito ulteriormente il piatto aggiungendo 3 fettine di melanzana fritta.
Con questa ricetta partecipo al contest di Chiara in collaborazione con Pasta Garofalo.



Mirtill@

48 commenti:

  1. ciao cara, da buona siciliana, non mangio questo piatto, che sicilina sono allora?????? cmq ti è venuta bene, poi con quel formato....

    RispondiElimina
  2. Buonissima questa pasta, soprattutto per una drogata di acciughe come me.... ;)

    RispondiElimina
  3. che meraviglia questo piatto. ne ho sentito spesso parlare ma non sapevo effettivamente come si facesse! un bacione.

    RispondiElimina
  4. ma che particolare questa versione con le melanzane e la passolina...solitamente noi la facciamo con il concentrato,aglio e acciuga e poi serviamo con la mollica atturata sempre con un acciughina...buona la tua da provare complimenti!!buon lunedi

    RispondiElimina
  5. Davvero delizioso!! Complimenti per la bella ricetta!!! Da provare assolutamente

    RispondiElimina
  6. Adoro la cucina siciliana e questa pasta deve essere davvero buona. Brava!
    Buona giornata,
    Silvia

    RispondiElimina
  7. Mirtilla, già solo per il titolo meriti un premio...poi la bontà della pasta ne merita un altro! buona giornata ciao :))

    RispondiElimina
  8. Un primo semplice ma veramente gustoso e saporito!

    RispondiElimina
  9. "Anciova" e "muddica" li avevo capiti, era "atturrata" che mi creava qualche problema, ma ora ho capito tutto!
    Mi procuro le acciughe sotto sale, questo condimento dev'essere da sbavo, oltre che velocissimo da preparare... grazie!

    RispondiElimina
  10. Mirtilla, Luca è stato preciso e ha già spostato le lancette di tutti i suoi orologi, io invece sono sempre in confusione perchè ho l'orologio della macchina che era già avanti di un'ora, quindi suppongo che ora si già a posto, ho il cell che era indietro di un'ora e lo devo ancora sistemare e poi ho un cassetto pieno di orologi che sistemerò man mano. Sta arrivando l'estate? Se me lo avessi detto ieri ci avrei creduto, dato che avevamo 20 gradi, ma oggi siamo tornati ad immergerci nel grigio e nella pioggia.
    Adoriamo la tua pasta, a volte la cuciniamo anche noi, l'uva passa non l'abbiamo mai aggiunta, ma abbiamo già preso nota!
    Baci
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  11. Questo piatto e' un trionfo di sapore!

    RispondiElimina
  12. non consocevo questo piatto....ma mi ispira un sacco...aprirò con gioia le porte della mia ucina alla Sicilia! un bacione

    RispondiElimina
  13. Che bontà...l'aggiunta delle melanzane poi...complimenti!!! Baci!

    RispondiElimina
  14. Belle queste ricette regionali, gustosissima la tu apasta, baci Mirtilla!!!

    RispondiElimina
  15. Una pasta super appetitosa!! Bravissima! Un bacione.

    RispondiElimina
  16. Deve essere molto buono.
    Complimenti.

    RispondiElimina
  17. fabiola:io ho"dovuto"imparare a cucinarlo,a napoli nn abbiamo nulla di simile :)

    valentina:e'perfetta allora!!

    micaela:si prepara in un attim,perfetta per noi che corriamo come matte!!

    scarlett:la passolina qui la mettono un po'ovunque,la melanzana e'nata come idea dalla parmigiana che stavo
    preparando :)

    gunther:grazie :)

    valerioscialla:grazie,sei gentilissimo!!

    lapappalpomodoro:grazie Silvia :)

    lucia:grazie mille

    sonia:nel titolo mi ha aiutata la mia dolce meta' :)

    elenuccia:grazie :)

    minpeppex:puoi provare anche con le classiche acciughe sott'olio nel vasetto :)

    mamma papera:oh si :)

    Luca e sabrina:qui il tempo tiene, la temperatura e'piacevolmente mite.un bacione a tutti e 3 :)

    arabafelice:e'gustoso nella sua semplicita' :)

    RispondiElimina
  18. lo:sono sicura che ti piacera':)

    stefano e veronica:graazie,siete gentilissimi!!

    speedy70:grazie mille

    manuela:sei un amore :)

    natalia:gentilissima!!

    RispondiElimina
  19. I rigatoni? Troppo alternativa ^_*
    Amo questa pasta e la cucino da sempre, ma con i rigatoni mai... non l'ho mai provata!

    Baci,

    RispondiElimina
  20. dal titolo non avevo capito niente.... fortuna che ho letto gli ingredienti perchè questa pasta deve essere davvero buonissima !!

    RispondiElimina
  21. Bravissima come sempre complimenti...

    RispondiElimina
  22. mmmmmmmmmmmmm..che buoniiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  23. aspettavo la tua ricetta! ricevuta la mail grazie!!

    RispondiElimina
  24. è una di quelle ricette che mi fanno tornare la fame anche quando ho già mangiato!!
    complimenti, ti è venuta benmissimo
    ciaoooo

    RispondiElimina
  25. Buonissima questa pasta, io le acciughe le metterei dovunque. bacioni.

    RispondiElimina
  26. Conosco questo piatto! E' davvero ottimo!!

    RispondiElimina
  27. mi piace, molto gustosa questa pasta, la devo provare! secondo te se ci metto anche un po' di colatura d'alici va bene?

    RispondiElimina
  28. Buonissima mi piace molto anche il nome in dialetto... una romana di adozione ma catanese di nascita non può che provarlo questo gustoso piatto!!!! Un baciotto

    RispondiElimina
  29. Altro mare....stessa pasta!
    Anche da noi in Liguria la pasta si cucina così più il profumo della scorza di limone e del timo fresco!!

    Di onda in onda ti mando i miei saluti

    Fabi

    RispondiElimina
  30. Splendida questa pasta, ciao
    M.G.

    RispondiElimina
  31. Un piatto certamente apprezzato da mio marito!
    Il pane grattugiato lo metto spesso sulla pasta al sugo di tonno.
    Grazie per la ricetta!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  32. irresistibili..chissà in una vita precedente abitavo in Sicilia..

    RispondiElimina
  33. Ciao carissima. Lo sai che questo è uno dei miei piatti preferiti. Lo adoro e spesso quando sto a pranzo da sola mi piace prepararmela perchè mi fa pensare a casa mia. La tua versione mi piace molto

    RispondiElimina
  34. Bella questa pasta!!!Anche io questo week end ho preparato la pasta per gli studenti...la tua mi piace proprio!!!Bacio

    RispondiElimina
  35. uhm... però!! accipicchia.. che buona!brava!!!!

    RispondiElimina
  36. uhm... però!! accipicchia.. che buona!brava!!!!

    RispondiElimina
  37. Io adoro la cucina siciliana proprio per l'agrodolce che ricorre spesso. Certo che anche questa pasta è proprio stupenda. Che buona, la faccio di sicuro.Grzie per la ricetta.
    Un bacione

    RispondiElimina
  38. Da buona Sicula (lo sono di origini sia di mamma che papà) ti dico....CHE BUONA !!!!!!!Baciuzzi la Stefy

    RispondiElimina
  39. Una ricetta da provare assolutamente, brava!
    Baci

    RispondiElimina
  40. Gnam gnam gnam!!!!...delizioso!!!!

    RispondiElimina
  41. Che bella ricetta, la voglio provare perchè deve essere veramente speciale!!!
    Baci,baci

    RispondiElimina
  42. Da buona palermitana, confermo la bontà di questo piatto!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  43. Che piatto meravigliosooooo! Anch'io nel mio blog ne ho una simile (in più ha i finocchietti selvatici) e che chiamiamo "a milanisa" :) pensa che l'ho mangiata proprio oggi :)) baci

    RispondiElimina
  44. non c'è che dire...buonissima!!!

    RispondiElimina

Utilizzando questo sito si accettano e si autorizzano i cookies necessari +Info OK