lunedì 9 febbraio 2009

Persefone ed Ade

Si avvicina il San Valentino,festa degli innamorati, una data che secondo me andrebbe festeggiata da tutti, non solo dagli"accopiati"...si puo'infatti amare la dolce meta' ,ma va anche celebrato l'amore per la famiglia, per i figli, per gli amici, per la vita stessa!!

Io mi diverto moltissimo,il giorno di San Valentino, a girare per supermercati, specie nel tardopomeriggio,e vedere questi nostri uomini, ragazzi e compagni, girare con lo sguardo perso e vacuotra i corridoi dei supermercati, sono adorabili mentre fissano con aria persa gli scaffali e gli alimenti aspettandosi quasi che questi si preparino da soli,per pura forza del pensiero!!!

Ok,mi fermo qui,non voglio infierire oltre...
Oggi voglio raccontarvi una storia d'amore,di quelle che piacciono a me,romantiche,mitologiche e poco nota....La storia di Persefone ed Ade


Persefone era la bellissima figlia di Zeus e di Demetra, questa venne rapita da Ade,il dio dell'oltretomba,mentre stava raccogliendo dei fiori in compagnia delle ninfe, secondo il mito dove attualmente e'locata Enna.

Una volta rapita e condatti negli inferi Ade le offri della frutta,nello specifico dei melograni,che Persefone spilucco'senza appetito ignorando però il trucco di Ade: chi mangia i frutti degli inferi è costretto a rimanere per l'eternità.

La madre,Demetra,era dea dell'agricoltura, prima di questo episodio procurava agli uomini interi anni di bel tempo e tanta fertilità delle terre.

Quando sua figlia fu rapita si vendico'impedendo la crescita dei frutti e semi,scatenando un inverno duro senza fine.

Dovette a questo punto intervenire Zeus a fare un po'da paciere, visto che Persefone non aveva mangiato un frutto intero sarebbe rimasta nell'oltretomba solo per il numero di mesi uguali al numero di semi da lei mangiati,l'altra parte dell'anno l'avrebbe invece trascorsa poi con la madre.
Persefone si trovava cosi a passare sei mesi con il marito negli inferi e sei mesi con la madre sulla terra.


Ed ecco anche spiegate le stagioni dell'anno,quando Persefone era negli inferi con il marito,Demetra condannava l'anno al freddo e gelo,ed ecco quindi l'inverno e l'autunno.

Quando invece ,madre e figlia si ricongiungevano scoppiava la primavera e l'estate,con cui Demetra celebrava il ritorno a casa della figlia.

Secondo Ovidio Ade tentò di approffittarsi della ninfa Menta.

Persefone,molto gelosa del marito, si infuriò e la fece a pezzi:Ade permese a Menta di trasformarsi in erba profumata, la menta appunto, ma Demetra la condannò alla sterilità, impedendole di produrre frutti.

Mirtill@

foto da web

20 commenti:

  1. non conoscevo questa storia!!! solo il mio uomo a san valentino fa finta di niente? :-)

    RispondiElimina
  2. Ciao Bella!
    Storia bellissima!
    Grazie per avercela raccontata!

    RispondiElimina
  3. Una bella storia.... che per altro non conoscevo.
    Ciao a presto !!

    RispondiElimina
  4. che storia stupenda, fin da piccola amo molto le leggende e la mitologia!!
    grazie mirtilla!!!!!

    RispondiElimina
  5. che bella storua!! grazie Mirti!!

    RispondiElimina
  6. che bella! ma ce ne racconti altre???
    ci piacciono tantissimi questi raccotni mitologici!!
    un bacione e grazie mille!!

    RispondiElimina
  7. I racconti mitologici sono meravigliosi...E tu hai scelto uno dei più belli! Bacioni :-)

    RispondiElimina
  8. Ogni volta riesci a trovare delle chicche per raccontarle a noi!
    Bacio e buona serata!

    RispondiElimina
  9. Insomma, per i casini di questi qua, abbiamo le stagioni??

    Ma non potevano risolversela in altre maniere??? O_o

    :-DDDDDDDDDDDDDDDDDDD

    Un abbraccioooooooooooooooooo :-))

    RispondiElimina
  10. ciao mirtilla, grazie per la tua visita!
    e che belli questi tuoi post che ci fanno sognare!!!

    RispondiElimina
  11. La mitologia ha un grande fascino, forse, oltre che per le magnifiche storie, anche per le debolezze umane degli dei.
    Ciao

    RispondiElimina
  12. eco adesso mirtilla conosco la storia:-)ed è bellissima....mio marito invece nn ama le feste commerciali quindi per lui san valentino oppure gli anniversari nn devono essere festeggiati per forza il giorno della ricorrenza ma anche quando si ha voglia e tempo...infatti una settimana fa mi ha regalato un libricino di ricette e poesie davvero stupendo..a san valentino verrà sicuramente con le mani vuote,è un classicio:-)baci imma

    RispondiElimina
  13. Questo mito l'ho letto quando ero molto piccola e ricordo che mi piacque tanto, riprenderla in mano è stato un piacere! Grazie!

    RispondiElimina
  14. @micaela: ;)

    @kitty's:grazie mille ;)

    @stefi:grazie mille,ne sono felicissima ;)

    @chiara:abbiamo qualcosa in comune allora ;)

    @sara:grazie bella ;)

    @manu e silvia:si si,proprio oggi su blog di cucina trovate la storia di Psiche ed Amore.

    @romy:grazie mille cara ;)

    @rossa di sera:un bacione bellissima

    @andrea:esatto!!!
    stavolta un mistero te l'ho svelato io ;P

    RispondiElimina
  15. @desperate:e'stato un vero piacere ;)

    @lenny:io amo la mitologia,un po'per studio ed un po'perche'questi intrallazzi mi fanno sorridere

    @imma:pero'anche cosi e'bello dai..

    @onde:ne sono felice cara ;)

    RispondiElimina
  16. Grazie Mirtilla.. nons apevo per filo e per segno tutta la storia.. è bellissima!!!!! bacioni...

    RispondiElimina
  17. eheh questi uomini che si incasinano per un niente....bellissima la storia

    RispondiElimina
  18. Bellissimo questo post, non conoscevo la storia di ade e persefone nè delle stagioni. Grazie, è veramente interessante leggere oltre le ricette di noi foodblogger. A presto.

    RispondiElimina
  19. Carissima
    bellissimo ed interessantissimo post... e poi le immagini allegate l'hanno veramente impreziosito
    Compliments

    RispondiElimina
  20. Che belle le storie motologiche sull'amore ho letto anche quella sul blog di cucina .....grazie per avercele raccontate Luisa

    RispondiElimina

Utilizzando questo sito si accettano e si autorizzano i cookies necessari +Info OK